sabato 31 ottobre 2009

Nuovi orari visita fiscale


9-13 e 15-18: queste le nuove fasce orarie di reperibilità.In una conferenza stampa a Palazzo Vidoni il ministro della Pa Renato Brunetta ha annunciato che tornano ad allargarsi le fasce di reperibilita' dei dipendenti pubblici in caso di malattia. Con un effetto a fisarmonica nel giro di un anno sono passate da quattro a undici ore, poi sono scese di nuovo a quattro (dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19) e ora saliranno a sette (9-13, 15-18). La nuova misura rientra nel decreto legislativo di attuazione della legge 15 del 2009, che verrà pubblicata sabato sulla Gazzetta Ufficiale ed entrerà in vigore a metà novembre. Il provvedimento, infatti, dà al titolare della Pubblica amministrazione il potere di decidere sulle fasce orarie di reperibilità. La motivazione di questo futuro cambiamento è dovuto, secondo il Ministro,ad un nuovo incremento delle assenze, registrato nei mesi di agosto (+16,7 per cento) e settembre (+24,2), rispetto allo stesso periodo del 2008 e dopo oltre un anno di forti riduzioni. Ma lo stesso Ministro si è chiesto il perchè di questa inversione di tendenza? Le forti riduzioni iniziali non erano state determinate dall'effetto annuncio, con quel che ne è seguito, fin al di sotto della soglia fisiologica per poi assestarsi, così come sta avvenendo, su livelli " normali"? E' solo così che il Ministro intende aumentare l'efficienza della P.A.? Quando metterà mano al controllo dei sigg. Dirigenti superpagati e svincolati da qualunque obbligo di orario di lavoro? L'opinione pubblica sa che i Dirigenti non hanno alcun tipo di controllo sulle presenze? Il Ministro ha introdotto un ferreo sistema di valutazione dei dipendenti con esclusione da remunerazione accessorie il personale meno produttivo ed efficiente, perchè non si procede analogamente con i Dirigenti? Ed i parlamentari ed i loro portaborse a chi devono dar conto della loro attività e delle loro presenze? Il posto di parlamentare assomiglia al premio del nuovo gioco Win for life con la differenza che è molto più remunerativo e divertente.

Un ultima considerazione la riservo per i costi di queste operazioni di " allargamento" degli orari di reperibilità del personale ammalato :il nostro ministro Brunetta lo sa che tutte le strutture pubbliche hanno speso un bastimento di soldi per mandare le visite fiscali in tutti (compresi quelli nei quali già c'era una diagnosi di convalescenza in seguito a interventi chirurgici eseguiti in strutture pubbliche) i casi fino a giugno e che per reperire questi medici fiscali sono stati scoperti servizi ambulatoriali e di guardia medica? Già, perchè allargare le fasce orarie, a prescindere dalle visite, vuol dire pagare più ore al personale medico e distrarlo da altri compiti.


9-13 e 15-18: queste le nuove fasce orarie di reperibilità.In una conferenza stampa a Palazzo Vidoni il ministro della Pa Renato Brunetta ha annunciato che tornano ad allargarsi le fasce di reperibilita' dei dipendenti pubblici in caso di malattia. Con un effetto a fisarmonica nel giro di un anno sono passate da quattro a undici ore, poi sono scese di nuovo a quattro (dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19) e ora saliranno a sette (9-13, 15-18). La nuova misura rientra nel decreto legislativo di attuazione della legge 15 del 2009, che verrà pubblicata sabato sulla Gazzetta Ufficiale ed entrerà in vigore a metà novembre. Il provvedimento, infatti, dà al titolare della Pubblica amministrazione il potere di decidere sulle fasce orarie di reperibilità. La motivazione di questo futuro cambiamento è dovuto, secondo il Ministro,ad un nuovo incremento delle assenze, registrato nei mesi di agosto (+16,7 per cento) e settembre (+24,2), rispetto allo stesso periodo del 2008 e dopo oltre un anno di forti riduzioni. Ma lo stesso Ministro si è chiesto il perchè di questa inversione di tendenza? Le forti riduzioni iniziali non erano state determinate dall'effetto annuncio, con quel che ne è seguito, fin al di sotto della soglia fisiologica per poi assestarsi, così come sta avvenendo, su livelli " normali"? E' solo così che il Ministro intende aumentare l'efficienza della P.A.? Quando metterà mano al controllo dei sigg. Dirigenti superpagati e svincolati da qualunque obbligo di orario di lavoro? L'opinione pubblica sa che i Dirigenti non hanno alcun tipo di controllo sulle presenze? Il Ministro ha introdotto un ferreo sistema di valutazione dei dipendenti con esclusione da remunerazione accessorie il personale meno produttivo ed efficiente, perchè non si procede analogamente con i Dirigenti? Ed i parlamentari ed i loro portaborse a chi devono dar conto della loro attività e delle loro presenze? Il posto di parlamentare assomiglia al premio del nuovo gioco Win for life con la differenza che è molto più remunerativo e divertente.

Un ultima considerazione la riservo per i costi di queste operazioni di " allargamento" degli orari di reperibilità del personale ammalato :il nostro ministro Brunetta lo sa che tutte le strutture pubbliche hanno speso un bastimento di soldi per mandare le visite fiscali in tutti (compresi quelli nei quali già c'era una diagnosi di convalescenza in seguito a interventi chirurgici eseguiti in strutture pubbliche) i casi fino a giugno e che per reperire questi medici fiscali sono stati scoperti servizi ambulatoriali e di guardia medica? Già, perchè allargare le fasce orarie, a prescindere dalle visite, vuol dire pagare più ore al personale medico e distrarlo da altri compiti.


Articoli correlati per categorie



14 Comments:

mario dice...

buongiorno
caro michele
vedo che anche tu sei mattiniero e se ci rifacciamo al tuo post ci vedo attinenza.
scherzi a parte
in questo post che riprende un argomento gia' trattato in altro post, hai detto cose sagge.
i dirigenti, i parlamentari i portaborse non hanno controlli?
per gli orari?
non sono un lavoratore dipendente e quindi cerco di non commentare.
ti dico pero' che che sonon andato a lavoro con crisi di cefalea, con febbre, con il colpo della strega.
solo ed esclusivamente per non mettere in crisi i colleghi con ciu lavoro in gruppo. stessa cosa hanno fatto e fanno i colleghi.
che vuol dire?
che se si e' seri e onesti si sta' a casa se ammalati seriamente, e si va al lavoro se si puo' andare anche con qualche acciacco.
saluti
mario
p.s. caro michele ogni tano non riesco a firmare come account gooogle perhce non mi riconosce la password.
grazie

Anonimo dice...

Parole sante Michele.
Con questi provvedimenti populisti, il ministro, crede di risolvere i problemi della P.A.
In pratica,con la nuova reperibilità,il dipendente che si ammala viene trattato come quelle persone che stanno agli arresti domiciliari.
Invece di stanare gli evasori fiscali,i latitanti,i malviventi il ministro gode invece colpire.. gli ultimi.. i più innoqui.
Bravo ministro,continui pure a sparare sulla croce rossa..
Plinio Il Giovane

Anonimo dice...

Perchè adesso che si è sfogato con i dipendenti non inizia con i dirigenti?

Anonimo dice...

caro Brunetta le auguro di non ammalarsi maaaaai anziche giocare con gli orari delle visite fiscali

perchè non valutate chi veramente sta male.......le assicuro che c è gente con grave patologie e fa fatica ad alzarsi al mattino per andare a lavoro.
una volta davano le pensione solo con un semplice mal di pancia adesso si costringe al lavoro anche con un piede alla bara ....si è esagerato prima ma non si considera chi sta veramente male oggi

Anonimo dice...

"voi" (dico in generale) che avete votato questo governo, "voi" che godete dell'accanimento sui dipendenti pubblici, "voi" che probabilmente siete dipendenti di aziende, ricordatevi che questo e' solo il primo passo: con noi Brunetta si e' solo allenato, ma tra poco scattera' l'equiparazione col privato, e non riderete piu'. Solo allora vi accorgerete delle ingiustizie che stiamo subendo, ma sara' troppo tardi per combattere insieme. E poi ... guardiamoci negli occhi, facendo due conti, ci sono piu' fannulloni nel privato che nel pubblico, e Brunetta lo sa.

Un dipendente pubblico.

mario dice...

caro dipendente pubblico
scusami ma vorrei fare delle osservazioni.
mi dici la differenza tra dipendente pubblico e dipendente privato?
secondo te il dipendente pubblico e' uno con i privilegi
e quello privato e " uno che deve solo sibire come uno schiavo"
il post, scusami, vuole solo mettere in risalto la politica di brunetta tendente a incolpare " solo " i dipendenti di assenteismo, e non i dirigenti.
secondo brunetta la colpa della inefficienza del pubblico e dovuta ai dipendenti e non ai funzionare
come da molti lamentato.
saluti
mario

glauco dice...

voi.....voi......voi ............
ma io.......... come pronome personale nel tuo vocabolario non esiste?
Le responsabilità sono sempre degli altri ma tu(altro pronome)cosa hai fatto e stai facendo per migliorare le cose?

Anonimo dice...

Il caro Ministro con queste sue prese di posizione, pensa di diminuire l'assenteismo.
Forse vuole accanirsi sui lavoratori, tutti, vendicandosi in quanto la natura si è accanita su di lui? Perchè i veri ammalati ( e c'è ne sono ) devono sentirsi prigionieri?

pasquale dice...

buongiorno.
sono un dipendente pubblico, e sto in aspettativa per malattia per causa di servizio con inoltre una infermità riconosciuta. Mi è stata inviata visita fiscale. E giusto tutto questo? quando il decretto Brunetta parla di esenzione?

Anonimo dice...

STORIA DEL MINISTRO BRUNETTA: C'era una volta un bambino piccolo e bruttino. Era uno sfigato e il figlio del vicino di casa(dipendente pubblico)lo derideva e gli faceva gli scherzi....lui soffriva e ha giurato di vendicarsi.Il tempo e le raccomandazioni lo hanno portato a poter mettere in pratica la sua vendetta!!!

Anonimo dice...

Buongiorno! certo che questi orari sono davvero fantastici...chiusi in casa tutto il giorno,anche perchè non tutte le malattie necessitano del riposo obbligatorio in casa, in alcuni casi uscire a prendere una boccata d'aria non penso faccia male, soprattutto nei confronti di persone che vanno a lavoro anche con la febbre e se stanno a casa forse c'è un motivo serio...e la fascia oraria libera dalle 13 alle 15...non tutti abitiamo vicino a negozi che restano aperti h24...mah sono veramente senza parole...

mirko dice...

ciao

Anonimo dice...

Grande Ministro Brunetta...!!! Lavoro in un'azienda di oltre 1000 dipendenti (azienda Privata) e di finti malati nei giorni vicini alle festività ce ne son tanti ... gente che poi in riealtà magari si trovava in vacanza mentre chi come me nonostante realmente malato ci pensa su 2 volte prima di mandare malattia. E' ora di fare "pulizia" nella PP.AA. come nel privato in un periodo di così forte crisi dove il lavoro manca e che chi abusa delle manzioni che ricopre. GRANDE MINISTRO BRUNETTA...!!! VIA I FANULLONI...!!!

PATRIOTA ITALIANO dice...

io penso ke il vero fannullone sei tu, e se pensi di sviare le indagini , sei poco informato . ti toglieranno quel poco ke hai . IL PATRIOTA

Per non dimenticarli!

Punteggio sito web istituzionale Comune di Santa Maria Capua Vetere

Scorri sotto ( senza cliccare qui!) le valutazioni del sito sammaritano a cura della Presidenza del Consiglio.

Santa Maria Capua Vetere ( Caserta)